PSICOMOTRICITA’


I bambiniesprimono un movimento dotato di senso, di storia, di affetti. Il loro ‘piacere di agire’ è insieme costruzione d’identità e ricerca di corrispondenze con le persone che gli sono accanto. Il corpo è la via principale con cui il bambino acquisisce esperienze, comunica con gli altri ed esprime la propria emozionalità.

La psicomotricità relazionale mira a favorire nei bambini il passaggio dalla dipendenza all’autonomia nel processo di costruzione della loro identità. L’azione di gioco diventa lo spazio in cui si manifesta il comportamento spontaneo del bambino e in cui si rivelano altresì i delicati equilibri tra dimensione cognitiva, emotiva e corporea del suo sviluppo.

La seduta di psicomotricità offre un tempo e uno spazio privilegiati e protetti in cui il bambino può esprimersi liberamente, vivere il piacere sensoriale e motorio, proporre, costruire, esplorare, sperimentare, inventare, giocare in maniera positiva le proprie emozioni e apprendere ad auto-regolarsi. Al tempo stesso può entrare in relazione con altri bambini e con l’adulto, vivere situazioni di attività condivisa per interiorizzare le regole sociali nel rispetto degli spazi e dei bisogni dell’altro.

Lo psicomotricista, attraverso il proprio coinvolgimento nel gioco e il contatto tonico-emozionale, osserva, comprende, accoglie l’espressività motoria del bambino e il mondo emozionale che la sottende, lo accompagna nel suo percorso evolutivo, dando senso, direzione e contenimento all’azione,.

Per bambini da 1 anno a 3 anni

Prova gratuita mercoledì 9 ottobre alle ore 10.30

Data / Ora
09/10/2019 alle 10:30 - 11:30

Dove
Casa ZOE

Categorie Nessuna categoria